Ho già seguito il primo anno di OinP. A che mi serve il secondo?

Questa domanda mi è stata posta da alcuni alunni. Per fortuna pochi.

Ritorniamo sempre alla stessa questione: non si diventa esperto di Omeopatia in quattro lezioni!

A meno che tu non faccia parte dei mediocri che si accontentano delle proprie conoscenze e dei propri mediocri risultati. Quelli che sanno poco, ma di molto.

Peccato che quando incontri un vero specialista la conversazione finisce dopo 10 minuti.

Tipo gli esperti dei gruppi social…

 

La clinica dello scorso anno è stata centrata sulle patologie stagionali. Poi:

  • Abbiamo ripassato la teoria delle costituzioni.
  • Abbiamo parlato di come comunicare la propria specializzazione all’esterno ed all’interno della farmacia.
  • Abbiamo parlato degli errori principali da evitare parlando di omeopatia ai clienti e come inserire il consiglio omeopatico al momento giusto.
  • Abbiamo capito come esporre i prodotti e il loro ruolo all’interno della farmacia.
  • Abbiamo esaminato i dati di mercato e abbiamo visto che la specializzazione paga.

 

A proposito, qualcuno, dopo i test dello scorso anno, ha fatto questa domanda: -Ma se questo era un corso di omeopatia, perché le domande erano anche sulla comunicazione?- 

Ho parlato e scritto un anno a vuoto…

Riformulo la risposta:

Perché senza comunicazione e consulenza non esiste alcuna Omeopatia in Farmacia. Quantomeno in Italia.

 

Come non esiste nutrizione, o servizi, o nessun’altra cosa che le ricette del SSN.

 

Che cosa studierà quest’anno chi deciderà di partecipare?

La parte di clinica che riguarderà le età della vita. Parleremo non di tutte le patologie, ma delle patologie più ricorrenti in farmacia. Quelle in cui la medicina tradizionale fallisce o ha le armi spuntate.

Parleremo delle preoccupazioni che i clienti hanno ogni giorno in farmacia e a cui il medico curante non sa dare soluzione, limitandosi invece a tamponare il problema.

  • Quanti dei tuoi clienti soffrono di mal di testa senza trovare una soluzione “decente” al problema?
  • Quanti di colite?
  • Quanti di problematiche della pelle?
  • O, semplicemente di sciatica?
  • Che fare con i bambini piccoli, quelli di età inferiore ai due anni, quando il pediatra ha le armi spuntate?

 

Tutti questi sono ottimi angoli di attacco per iniziare a parlare ai clienti di omeopatia. E per far vedere quanto vali.

Sai che soddisfazione quando un genitore mi ha detto: -Dottore che hai dato a mio figlio? Volevano operarlo… ora sta benissimo!- 

 

Ma ricordati! Lo devi fare nella maniera giusta. Entrando in confidenza col cliente, ma mostrando la tua autorità. Sei tu il Farmacista consulente, guidi tu la conversazione!

Proprio su questo aspetto ci focalizzeremo quest’anno. Parleremo delle principali tipologie di clienti che ci si presentano ogni giorno in farmacia e come affrontarli al meglio.

Parleremo delle fasi della consulenza che vanno seguite pedissequamente una per una senza libere interpretazioni sul tema, per non compromettere tutto il processo.

Parleremo di come si accoglie il cliente, di come si arriva a capire la sua reale esigenza, di come si formattano le sue false credenze,  di come re-introducono u contenuti corretti, di come si propone correttamente la soluzione ai suoi problemi e di come si chiude la consulenza rimandando tutto il resto al post vendita.

 

Lo so che il tempo per aggiornarsi è poco e magari quest’anno avevi deciso di fare il corso di galenica…

E’ normale voler ampliare le proprie conoscenze. Ma ha senso assistere a tante lezioni di tante discipline diverse, se poi a casa non si ha il tempo di approfondire niente?

 

Chi ti assicura che facendo il corso di nutrizione umana, la tua professionalità aumenterà sul serio?

I clienti saranno disposti ad ascoltarti solo perchè hai fatto un altro corso?

O ti limiterai a collezionare solo un altro diploma da tenere nel cassetto?

 

Se sei arrivato a leggere fino a qui, non c’è dubbio, hai a cuore la tua professione.

Non ti resta che continuare ad applicarti e perseverare, anche  costo di qualche sacrificio…

Ricorda, per te che sei già stato nostro alunno, ci sono delle Condizioni Promozionali che, però,

scadono VENERDI 17 GENNAIO,  per l’iscriverti a

 

 

Partecipando insieme ad un collega, inoltre, hai subito diritto ad un’ulteriore promozione

Ci vediamo a Roma Domenica 26 Gennaio!

Dario Leonardo Dinoi

 

Nessun commento

Lascia un commento

Solo gli utenti registrati possono lasciare un commento , Accedi / Registrati