CHI SIAMO

Dott. Giorgio Albani
Medico Chirurgo – Omeopata ed Agopuntore – LFHom

 

Prof. Dott. Dario Chiriacò
Medico Chirurgo – Omeopata Specialista in Oculistica – Docente di Omeopatia e Medicine Naturali – Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Rieti – LFHom della Faculty of Homeopathy of United Kingdom – Coordinatore Osservatorio FNOMCeO sulle Medicine non Convenzionali – Componente del Comitato Scientifico della WFCMS (World Federation of Chinese Medicine Societies) – Presidente Commissione MNC O.M.C.eO. Rieti

 

Dott.ssa Selina Comodi Ballanti
Farmacista esperta in Omeopatia – LFHom

 

Dott. Dario Leonardo Dinoi
Farmacista titolare esperto in Omeopatia – Consigliere FeNAGiFar (Federazione Nazionale Associazioni Giovani Farmacisti) – Coordinatore Commissione FeNAgiFar Rapporti con l’Università – Membro della Commissione FeNAGiFar per la Formazione – Presidente Collegio dei Revisori dei Conti dell’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Taranto

 

Dott. Giuseppe Garozzo
Medico Chirurgo – Specialista in Medicina Interna Fitoterapeuta Omeopata – LFHom

 

Dott.ssa Giustina Mammarella
Medico Chirurgo – Specialista in Medicina Interna e Reumatologia Omeopata – LFHom – Membro Commissione MNC O.M.C.eO. Roma

 

Dott.ssa Valeria Manzon
Medico Chirurgo – Specialista in Odontostomatologia – Omeopata
ed Agopuntore – LFHom – Membro Commissione MNC O.M.C.eO. Rieti

 

Dott.ssa Antonia Italia Tomasini
Medico Chirurgo – Omeopata – LFHom

 

presentazione a cura del “Prof. Dott. Dario Chiriacò

 

“Ringrazio il Collega Giorgio Albani,
direttore didattico di questo corso, che nella convinzione della valenza metodologica ormai acclarata, riconducibile ad un approccio “clinico – diatesico – costituzionalista” alla base di questo percorso formativo in ambito omeopatico, che ha visto oltremodo nelle scorse edizioni entusiasmanti risultati numerici e qualitativi, mi ha chiesto di scrivere una breve presentazione su questa esperienza formativa teorico – pratica.
L’impostazione costituzionalista, che mi rappresenta totalmente come medico, omeopata e docente, intende proseguire e rappresentare realmente una integrazione tra le conoscenze omeopatiche classiche e la realtà medica attuale, clinica, medico-legale ed istituzionale.
Il primo anno fornisce già un approccio terapeutico al medico, all’odontoiatra ed al farmacista, gli anni successivi consentiranno un maggiore approfondimento clinico e la possibilità di affrontare patologie più complesse.
In tale ottica, l’impostazione costituzionalista rappresenta il punto di unione tra omeopatia e clinica e pertanto va a chiarire ed integrare i due aspetti costituendo un blocco monolitico.
Alla base c’è la fiducia dovuta ad esperienze cliniche e didattiche decennali ed il desiderio di trasmettere questo tesoro che ci è stato tramandato.

Auspico un futuro di grandi omeopati che ricordino i maestri del passato!”

page2image37112