Curiosità Posts

Risorse Consigliate

Desidero rispondere ad un quesito che mi è stato formulato tempo fa da un collega che frequenta la nostra scuola.
Particolarmente mi è stato richiesto di redigere una lista di una decina di libri che considero importanti.

Ci ho pensato un po’ e poi ho buttato giù queste righe.
Il primo criterio cui vuole rispondere la lista è quello di indicare alcuni testi base (i primi 3).
Cerca, tuttavia, di andare oltre e lo fa, ovviamente, secondo il mio gusto.

Gli altri docenti potrebbero non condividere queste scelte e suggerirne altre.

La lista, per altro, riguarda testi di matetia medica e metodologici.
Nell’esigenza di dotarsi di un repertorio mi rivolgerei a quello ottimo del prof. Chiriacó.

Giorgio Albani

Lista

1) Manuale Guida di Roger Morrison.
E’, indubbiamente, un libro  ben fatto con cui iniziare e non dovrebbe mancare.
Completo e sintetico al punto giusto.
Garantisco che viene spesso consultato anche da omeopati già esperti.

2) Materia Medica Pura di S. Hahnemann.
Si tratta di un testo base, importante che serve a capire cosa sia un proving vero e proprio.
Ogni rimedio è seguito da una lista non commentata dei sintomi che emergono durante la sperimentazione vera sul paziente sano. Quelli con maggiore riscontro mostrano un carattere evidenziato. Se superiamo l’apparente difficoltà iniziale della lettura di un testo non commentato la materia medica pura diviene una fonte preziosa di informazioni dirette.

3) Materia Medica di James Tyler Kent.
Certamente è un libro datato ma ancora importante.
Chiunque si cimenti con l’omeopatia non può non incontrarsi nel proprio cammino con gli scritti del grande omeopata americano. E la sua materia medica costituisce ancora lo scritto di maggior valore.

4) Comunicazione medico Paziente. Alessio Roberti, Claudio Belotti, Luigi Camerino.
Si tratta di un libro di PNL. Nulla a che fare con l’omeopatia ma utilissimo per gestire una visita omeopatica e per capire meglio il paziente. Infine utilissimo per interagirci.

5) Farmacologia e materia medica omeopatica. D Demarque, J. Jouanny, B. poiteven, V. Saint Jean.
Il Demarque è un testo particolarmente centrato sui sintomi fisici. Gli autori hanno cercato di eliminare dai rimedi la maggior parte dei sintomi mentali e soffermarsi su quelli maggiormente organici.
Una scelta discutibile, se si dovesse usare solo questo testo per la preparazione.
Ma la profondità dell’approccio organico lo rende una scelta preziosa se lo studio dei vari rimedi è effettuato contemporaneamente su più testi, compresi quelli ove sia descritto bene anche il mentale.

6) Materia medica di Hodiamont.
Testo profondo, complesso strutturato su diversi volumi.
Ha un approccio molto razionale e clinico.
Prima o poi l’omeopata evoluto si dota di questa opera che rappresenta certamente un punto di arrivo. Tuttavia non è un testo adatto alla consultazione rapida e non è nemmeno adatto, vista l’ampiezza, per lo studio sistematico.
Il problema di questo testo, bellissimo e ricchissimo ( e anche costoso se acquistato in un sol colpo) è proprio di porre una difficoltà notevole nel trovare l’approccio giusto per lavorarci.
Chi ci riesce non lo lascia più.

7) Fondamenti di Terapia Omeopatica. Eugene Beauharnais Nash.
Il bellissimo testo di materia medica del Nash, completo di utilissime tavole per la diagnosi differenziale dei rimedi.

8) Principi e pratica di Omeopatia. David Owen.
Un testo che ci mostra un approccio panoramico al metodo omeopatico.
Non parla di farmaci ma di metodo. Aiuta a trovare una giusta strada per fare l’omeopata.
permette di capire bene cosa sia una visita omeopatica ben fatta e come debba avvenire. Fornisce le giuste basi per la prima prescrizione e la capacità critica per l’interpretazione dei risultati in modo che, anche sbagliando, si capisca perché si è sbagliato.
Piuttosto complesso questo testo d’ispirazione unicista ma estremamente utile.

9) Psicologia Omeopatica. Philip Bailey.
Per me uno dei migliori testi di psicologia omeopatica. Il prof. Ciriaco preferisce decisamente, invece,  Metodologia Omeopatica in Psicologia. Jacqueline Barbanecy.
Un classico della psicologia e del mentale in omeopatia.

10) Materia Medica Omeopatica. Joseph Amedee Lathoud.
Citato tra gli ultimi ma certamente non l’ultimo. Forse una delle migliori materie mediche che personalmente conosca e apprezzi. Secondo me va usato in una fase di maturità dell’omeopata.
Anche in questo testo ci sono moltissime diagnosi differenziali tra i rimedi che, oltre a permettere una conoscenza più chiara di ogni farmaco, rimangono ben stampate nella memoria.

11) Materia Medica Omeopatica. William Boericke
Introduco questo testo come extra rispetto alla lista dei 10.
In effetti non è un testo particolare o eccezionale.
Il suo merito è quello di essere di piccole dimensioni, foggiato praticamente come un messale.
Per cui facilmente trasportabile.
Inoltre è un testo caratterizzato da un buona sintesi delle principali azioni dei rimedi.
Più che per lo studio è eccellente per il ripasso.